venerdì 29 gennaio 2016

SONDAGGI IL FATTO QUOTIDIANO. PD SALE AL 33,9% GRILLO AL 25,3%

Pd e Lega Nord in crescita, minima variazione in positivo per il Movimento 5 Stelle. Nella settimana della sfiducia al governo per il caso Banca Etruria-Boschi bocciata dal Senato, il sondaggio dell’Istituto Ixè per Agorà (Rai3) registra anche l’aumento della fiducia in Matteo Renzi e nel governo. Per quanto riguarda invece le tematiche europee al centro dell’agenda politica degli ultimi mesi, gli intervistati hanno detto di essere propensi a mantenere Schengen così com’è (49% rispetto al 31% che vorrebbe modificare il trattato in senso restrittivo), mentre per la maggioranza degli italiani interpellati (64%) il leader Pd ha “poco peso in Europa“.
Nelle intenzioni di voto, il Pd sale dello 0,4 per cento: in una settimana è passato dal 33,5% al 33,9%, confermando la tendenza positiva dell’ultimo periodo. Minima variazione (+0,1%) per il Movimento 5 Stelle, che si assesta al 25,3%. Il Carroccio cresce al 14,6% (mezzo punto in più in 7 giorni), mentre Forza Italia passa dall’11,2% all’11%. Se si votasse oggi, l’affluenza sarebbe al 63,2%.
Pubblicità
Per quanto riguarda il gradimento, dopo una fase di caduta, sale di 1 punto la fiducia sia in Matteo Renzi (31%) sia nel governo (28%). In crescita anche Salvini (dal 23 al 25 per cento) e Di Maio (dal 24 al 25 per cento). Secondo l’Istituto di Roberto Weber, al comando tra i leader politici c’è sempre il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al 61%. Più in alto di tutti spicca Papa Francesco, con il 90% di fiducia.
Questo il quadro complessivo delle intenzioni di voto (tra parentesi lo scostamento percentuale rispetto al risultato della scorsa settimana): – PD 33,9% (+0,4). – M5S 25,3% (+0,1). – LEGA NORD 14,6% (+0,5). – FI 11,0% (-0,2). – FDI 4,2% (+0,2). – SI 4,0% (-0,3). – AP (NCD+UDC) 3,3% (-0,3). – PRC 0,8% (-0,1). – IDV 0,4% (+0,2). – VERDI 0,3% (-0,2). – SC 0,3% ( = ).
La rilevazione è stata effettuata da Ixè per Agorà-RAI 3 il giorno 27/1/2016. Metodologia di rilevazione: sondaggio CATI-CAMI su un campione casuale probabilistico stratificato di 1.000 soggetti maggiorenni (su 9.246 contatti complessivi), di età superiore ai 18 anni. I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di sesso, età e macro area di residenza. Margine d’errore massimo: +/-3,1%.

IL FATTO QUOTIDIANO