giovedì 29 maggio 2014

VE LO DICO IN MUSICA

                                                   





DEI RAPPORTI TRA PD E M5S. NON CI METTO BECCO, LO LASCIO AD ALTRI. MI LIMITO A DIRE CHE IL PD ORA LA FINTA OPPOSIZIONE NON CE L'HA PIU' COME NEL VENTENNIO PASSATO, COME QUANDO PD E PDL SI SCAMBIAVANO LA BORRACCIA COME TRA COPPI E BARTALI QUANDO SI SCAMBIAVANO I GOVERNI. DA DIETRO. MA DAVANTI FACEVANO FINTA DI LITIGARE. ACCADEVA QUANDO C'ERA UN ESSERE NON UMANO A CAPO DEL
CENTRO DESTRA. IO PENSO SOLTANTO A TENERE D'OCCHIO IL B. IL QUALE ADESSO E' IN TREMENDA DIFFICOLTA'  ELETTORALE, ORGANIZZATIVA, E FINANZIARIA. NON CI SI PUO' PERMETTERE IL LUSSO DI DISTRARSI, SOPRATUTTO IN VISTA DELLE FUTURE INCHIESTE GIUDIZIARIE, BEN TRE CHE SI AVVIANO ALLA CONCLUSIONE. E' UN TRENO CHE NON PASSERA' PIU' PER CUI L'ATTENZIONE DEVE RESTARE ALTISSIMA. ED ALLA FINE CE LO LEVEREMO DI TORNO