domenica 16 settembre 2012

TRA LA PAURA DI UN CACIOCAVALLO, ED UNA SOPPRESSATA, VENDITTI ANNULLA UN CONCERTO IN CALABRIA

http://www.corrieredellacalabria.it/stories/vibo_valentia/8312_annullato_il_concerto_di_venditti_a_vibo_gli_organizzatori_campagna_denigratoria/

VENDITTI ANNULLA UN CONCERTO PERCHE' SI SPAVENTA CHE GLI TIRANO CACIOCAVALLI E SOPPRESSATE ADDOSSO. PERCHE' LUI AVEVA INSULTATO LA CALABRIA DICENDO CHE NON C'E' NIENTE. MA COME NIENTE. E LA ROBA CHE C'E' NELLA FOTO CHE COS'E'? VENDITTI NON MI VENISSE A RACCONTARE CHE NON HA MAI MANGIATO SALUMI E FORMAGGI, COME QUELLI SOTTO. LA CALABRIA E' TERRA DI MONTAGNE, DI MARE, DI BUONA CUCINA, SALUMI, FORMAGGI, VINO, E DI TUTTO IL BEN DI DIO POSSIBILE. QUINDI IL FATTO CHE LUI AFFERMI QUESTO, E' UNA FRASE PRIVA DI FONDAMENTO, LUI DISSE ANCHE CHE SPERA SI FACCIA IL PONTE SULLO STRETTO, ALMENO IN CALABRIA C'E' QUALCOSA. IO DICO INVECE CHE QUESTO PONTE NON LO VOGLIO, PERCHE' IL TRAGHETTO PER ATTRAVERSARE VA BENISSIMO, IL PONTE SULLO STRETTO E' COME LA TAV. INUTILE E COSTOSA, E PUO' CAUSARE DISASTRI AMBIENTALI ENORMI. DOVREBBERO MIGLIORARE LA SALERNO REGGIO PIUTTOSTO, CHE E' ANDATA DI MALE IN PEGGIO QUELLA POVERA AUTOSTRADA. SIA CHIARO, CHE QUESTE PAROLE VENGONO DA ME, CHE DA SEMPRE ASCOLTO VENDITTI, CHE A ROMA MI SENTO COME A CASA. QUINDI, SE HA ANNULLATO IL CONCERTO, LA COLPA DI SICURO NON E' NE DELLA CALABRIA, NE DEI CALABRESI